Studiare in gruppo: un incentivo al successo scolastico

Studiare in gruppo per me è sempre stato stimolante: studiare insieme ad altri, impegnati quanto me, mi ha sempre motivato di più e oltre a permettermi di essere più attiva ed evitare blocchi, il fatto di condividere idee e metodi per schematizzare e memorizzare mi spronava a migliorare ed integrare strategie e abilità.

Ricordo bene, ad esempio, il mio esame di maturità. Quello orale soprattutto! La frenesia, l’ansia… ma anche la grande soddisfazione di aver concluso il liceo in maniera positiva.

Avevo trascorso i giorni precedenti dell’estate a studiare con i miei compagni, in particolare con Valentina. Giornate intere passate a casa sua, o a casa mia, a ripassare con le “mappe mentali” che avevamo imparato a fare durante un corso frequentato insieme e a simulare prove scritte ed esposizioni.

Quindi, non ci crederai, ma io del mio esame di maturità, ho un bel ricordo! Ed in parte il merito è proprio dei momenti di ripasso con Valentina e con altri compagni che mi hanno permesso di rendere più piacevole un momento stressante e intenso.

Quella è stata un’occasione particolare in cui poter studiare insieme a qualcuno è stato fondamentale.

Ricordo che, alle superiori, quando trovavo qualche difficoltà nello studiare o capire alcuni argomenti di tedesco o matematica organizzavo un pomeriggio di studio con la mia compagna Mariapaola e il più delle volte era una mossa vincente. Avere un obiettivo comune e un’occasione di confronto sul metodo, sulle strategie mi permetteva di superare le mie difficoltà capire meglio e modellare strategie efficaci per raggiungere più velocemente un risultato.

Anche durante gli studi universitari uno degli aspetti che mi ha molto stimolato è stato quello di avere un gruppo studio di compagne e compagni, molto positivo e propositivo.

Era un’opportunità per condividere idee, strategie e strumenti utili nello studio e integrare le competenze di ciascuno, ma anche di imparare a contenere l’ansia e la pressione da esame e rendere più piacevole e motivante lo studio.

I vantaggi del gruppo studio

Studiare in gruppo per me è sempre stata una grande ricchezza e penso che il gruppo sia in generale un’opportunità di apprendimento e di scambio. Il confronto permette di rendersi conto delle strategie disfunzionali che si mettono in atto nello studio e di identificare in altre persone delle strategie più utili ed efficaci da usare. Inoltre ci si può anche sentire efficaci nel dare il contributo agli altri.

Lo studio in gruppo e la cooperazione stanno prendendo sempre più piede in campo educativo e nelle scuole e gli effetti positivi che io riconosco nella mia esperienza scolastica sono sostenuti da teorie più o meno recenti.

Negli ultimi trent’anni si è parlato spesso, per esempio, di cooperative learning e di peer education e di quelli che sono gli importanti benefici a cui portano questi modelli educativi di collaborazione tra pari all’interno del contesto di classe.

Le ultime ricerche, stanno dimostrando quanto lo studiare con il gruppo di pari sia efficace in termini di miglioramento delle abilità cognitive, metacognitive e sociali.

Il principale vantaggio che si ottiene studiando insieme è Il miglioramento del metodo di studio attraverso il confronto tra il proprio metodo e quello dei compagni e la scoperta di metodi nuovi di approccio. Nello scambio con gli altri si imparano nuove strategie d’azione e anche si conoscono e valutano meglio le proprie risorse e carenze nello studio.

Infatti in gruppo il contatto con altri studenti fa si che si stimolino analisi più approfondite, si sviluppi una migliore capacità critica delle informazioni, si trovino risposte e soluzioni più creative.

I processi cognitivi, inoltre, che si mettono in atto per parlare, discutere e spiegare ad altri le informazioni spesso in modi differenti migliorano la memoria e promuovono lo sviluppo di strategie di ragionamento più efficaci.

Relazionandosi con i pari, i ragazzi sperimentano l’autoefficacia e la responsabilità, competenze importanti per l’autonomia scolastica e di studio.

In più, nel gruppo studio gli studenti sono stimolati a mantenere un atteggiamento attivo rispetto all’apprendimento e non ad assistere passivamente a una lezione.

In questa modalità di studio gli studenti imparano anche quelle abilità sociali e di comunicazione che potranno poi trasferire ad altre situazioni scolastiche o quotidiane, al mondo del lavoro e alla vita in generale.

Anche nel caso in cui si debba preparare una verifica o un esame il gruppo studio offre diverse opportunità e vantaggi.

Prima di tutto con gli altri si ha la possibilità di provare ad esporre quanto studiato, verificando meglio le proprie carenze e i propri punti critici e trovando le soluzioni per superarle.

In questo modo si impara anche a gestire l’ansia da verifica e si ha la possibilità di chiarire gli argomenti non capiti o poco chiari attraverso il supporto degli altri.

Che caratteristiche ha un gruppo studio che funziona bene?

Cosa rende davvero efficace lo studio in gruppo? Cosa può far sì che questo modo di apprendere sia effettivamente un fattore di successo?

Nello studio in gruppo è importante che il contesto educativo non sia competitivo, ma collaborativo e che sia quindi favorito il raggiungimento del successo di tutti i partecipanti.

Perchè il gruppo funzioni, poi, è importante che gli obiettivi siano simili tra i suoi componenti, anche se non necessariamente uguali e che ci sia una certa omogeneità di livello e contenuti.

Anche le dimensioni del gruppo sono fondamentali: un piccolo gruppo di 5-6 persone permette il confronto e lo scambio senza creare confusione e disorganizzazione.

Quest’estate Centro Archè ha deciso di offrire la possibilità di sfruttare tutti i benefici dello studio di gruppo con delle agevolazioni in più.

Nel nostro nuovo servizio di Studio Assistito, attivo per tutto il periodo estivo, gli studenti potranno studiare in piccoli gruppi per lo svolgimento dei compiti delle vacanze, la preparazione di esami di recupero o per il ripasso e la preparazione al prossimo anno scolastico.

I gruppi saranno facilitati e assistiti da professionisti che si occuperanno di favorire un contesto cooperativo e creare le condizioni ottimali per studiare insieme.

In particolare i professionisti faranno in modo di suddividere gli studenti in piccoli gruppi omogenei per contenuti e obiettivi e attraverso un supporto concreto di assistenza potranno sopperire a eventuali disparità di livello o difficoltà specifiche.

Attraverso il servizio di Studio Assistito si vogliono valorizzare i vantaggi dello studiare in gruppo, guidando i ragazzi ad uno studio sempre più consapevole e autonomo.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.